SALVIA

BENEFICI DELLA SALVIA

Le foglie della salvia contengono principi amari, acidi fenolici, i flavonoidi e un olio essenziale.
I flavonoidi svolgono un’azione estrogenica. La salvia viene, infatti impiegata in tutti i disturbi femminili come la sindrome premestruale e contro i disturbi della menopausa (in particolare le vampate di calore). Favorisce il flusso mestruale in caso di amenorrea, perché l’olio essenziale stimola il sistema ormonale femminile e quindi la comparsa delle mestruazioni.

La salvia è utilizzata nelle affezioni dell’apparato gastrointestinale come rilassante della muscolatura liscia, in quanto esplica un’azione antispasmodica, utile in caso di intestino irritabile, spasmi all’apparato digerente.

L’acido carnosico e i triterpeni conferiscono alla salvia proprietà antinfiammatorie e diuretiche offrendo una buona risposta contro la ritenzione idrica, gli edemi, i reumatismi e mal di testa.
I preparati a base di salvia sono efficaci per combattere tutte le forme di catarro grazie alla presenza dell’olio essenziale dalle proprietà antisettiche e balsamiche. Per questa ragione trova impiego nella cura delle patologie dell’apparato respiratorio in caso di raffreddore, tosse, mal di gola e febbre.

Infine la salvia possiede anche un’azione ipoglicemizzante: un infuso a stomaco vuoto di salvia è utile nella cura del diabete, perché riduce il tasso di glicemia nel sangue.

LA SALVIA IN CUCINA

Le foglie della salvia hanno un aroma intenso con note speziate. Si utilizzano sia fresche che essiccate, dato che mantengono abbastanza bene l’aroma anche dopo un certo tempo.
Il suo aroma speziato, esalta il sapore di moltissime pietanze ed è spesso usata nella preparazione di piatti a base di carne o di verdure. Anche in alcuni primi piatti, la salvia può essere adoperata come erba per dare quel tocco di aroma e profumo in più ad un semplice piatto. Una delle curiosità relative alla salvia, è l’uso di quest’ultima nei dolci, soprattutto nei semifreddi o nei gelati.

Un modo originale per utilizzare la salvia, è quello di creare una deliziosa cremina per farcire bruschette o crostini di pane caldo oppure friggerne le foglie dopo averle passate nell’olio e nel pangrattato; i finocchi cotti e saltati in padella, possono risultare più gustosi aggiungendo aglio e naturalmente foglioline fresche di salvia appena raccolte.

Per la sua componente speziata, la salvia si presta anche a accostamenti meno usuali, come con zenzero e erba cipollina. Se siete golosi e vi piacciono i sapori intensi, potete anche creare delle torte a base di arancia al profumo di salvia aggiungendo qualche fogliolina all’impasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.